La vita segreta dei serpenti. Parla il regista Kurt Mündl

Nel 2014 ha vinto il primo premio di Sondrio Festival con il documentario I segreti dei bombi, quest'anno presenta un film dedicato ai serpenti. Niente terre esotiche o luoghi remoti, però: La vita segreta dei serpenti è dedicato ai rettili che vivono in Austria, diverse specie che il regista Kurt Mündl ha seguito e filmato per un anno insieme al suo team, dalla zona del lago Neusiedl fino alle aree di alta montagna.

Isole nel tempo - Nata dal fuoco. Intervista con Matt Hamilton

Un regno di incomparabile bellezza e biodiversità, creato dalla collisione di due mondi diversi attraverso un processo durato milioni di anni.

Disegnami un camoscio. Intervista con Anne Lapied

Un bimbo, i suoi nonni, le montagne. Si chiama Disegnami un camoscio il film che i documentaristi francesi Erik e Anne Lapied presentano sabto 18 novembre a Sondrio Festival 2017, un progetto “tutto in famiglia”: il protagonista infatti è il loro nipotino Colin, che durante le vacanze li raggiunge nel loro rifugio nel Parco del Gran Paradiso e li accompagna in montagna.

Pagine

Benvenuti al Sondrio Festival

Sondrio Festival è una rassegna internazionale unica nel suo genere, dedicata principalmente ai documentari naturalistici, di alto livello scientifico e cinematografico, realizzati nei parchi naturali e aree protette di tutto il mondo. Dal 1987 si svolge ogni anno a Sondrio, in ottobre, nel corso di una settimana.

Le opere presentate in concorso sono selezionate fra le migliori produzioni mondiali: nell'albo d'oro del Festival figurano registi provenienti da ogni parte del pianeta e personalità famose nel settore del documentario naturalistico.

Possono anche essere previste ulteriori sezioni tematiche del Festival per i documentari realizzati in aree naturali che evidenzino problemi legati all'ambiente, alla sua conservazione, alle attività umane, all’agricoltura e allo sviluppo sostenibile.

La Giuria Internazionale del Festival è composta da documentaristi, produttori, naturalisti, gestori dei parchi e giornalisti.

Obiettivi del Festival sono la diffusione della cultura dei parchi, delle aree protette e della salvaguardia dell'ambiente, l'educazione ambientale e la promozione/valorizzazione del documentario naturalistico.

Sono coinvolti nel corso di una settimana un vasto pubblico e i ragazzi delle scuole che hanno l'opportunità di confrontarsi con documentaristi, naturalisti e amministratori dei parchi.

Oltre alle proiezioni dei documentari in concorso, con la presenza degli autori (in anteprima serale, con repliche al mattino e al pomeriggio per scuole e famiglie), sono in programma convegni, mostre, spettacoli, incontri e attività di educazione ambientale per le scuole.